La notifica in proprio eseguita dall’avvocato Ai sensi della L. n°53 del 1994

Ripubblico un vademecum già diffuso dalla AIGA e che ho trovato particolarmente interessante, relativo alla notifica in proprio.
________________________________________________

La notifica eseguita dall’avvocato Ai sensi della L. n°53 del 1994


Introduzione
- Con la legge 53/1994 è stata attribuita agli avvocati la facoltà di notificare in proprio gli atti giudiziari senza la necessaria intermediazione degli ufficiali giudiziari.
- È fatto noto che la carenza di personale degli uffici UNEP e la rigidità degli orari entro cui è possibile procedere alla notifica tradizionale causano disagi e molto spesso ci costringono a posticipare di molti giorni un’attività che normalmente dovrebbe essere compiuta non appena l’atto da notificare è ultimato.
- Tuttavia, nonostante gli innumerevoli benefici che derivano dalla possibilità di notifica in proprio, tra cui ad esempio la possibilità di notificare anche nel pomeriggio ed il sabato mattina e pure se si tratta di atti non in scadenza, questa legge non ha finora incontrato un significativo interesse tra gli avvocati.

Chi può notificare

Può procedere alla notifica in proprio l’Avvocato
che:
-Sia titolare di procura alle liti ai sensi dell’art.
83 c.p.c.
-Sia stato preventivamente autorizzato da parte
del Consiglio dell’Ordine (e quindi in assenza di procedimenti disciplinari pendenti e che non sia mai stato sospeso)
-Sia munito del registro cronologico vidimato
dal Consiglio dell’Ordine

- L’avvocato iscritto all’Albo che intende ottenere l’autorizzazione alla notifica in proprio deve rivolgere un’apposita istanza al Consiglio dell’Ordine.
- Il Consiglio dell’Ordine verifica la sussistenza dei presupposti ed in particolare:
- Assenza di procedimenti disciplinari pendenti
- Assenza di provvedimenti di sospensione, anche pregressi
-Unitamente all’istanza di autorizzazione l’avvocato deposita anche il Registro Cronologico che dovrà essere vidimato dall’Ordine

Come si ottiene l’autorizzazione alla notifica

Esempio di istanza:
Al CONSIGLIO DELL’ORDINE DEGLI AVVOCATI
DI ________________
Palazzo di Giustizia/ Piazzale Corte d’Appello 1

Il sottoscritto Avv. __________, nato il ____________ a __________ e residente in __________, ____________, con Studio in _______________, iscritto nell’Albo degli Avvocati con delibera del ______________
premesso
- di essere nelle condizioni soggettive richieste dalla legge n. 53/94 per il conseguimento dell’autorizzazione ad eseguire la notifica di atti in materia civile, amministrativa e stragiudiziale;
- che non sussistono a proprio carico circostanze ostative, ai sensi della legge sopra
citata;
CHIEDE
di essere autorizzato/a ad avvalersi delle facoltà previste dalla legge 21/01/1994 n. 53.
SI ALLEGA :
IL REGISTRO CRONOLOGICO
_____________, lì _________________
(Avv. ________________)


- Il Registro, che sarà stato depositato al Consiglio dell’Ordine unitamente all’istanza di autorizzazione, deve essere conforme a quanto previsto dal D.M. 25.07.1994.
- Una volta ottenuta l’autorizzazione l’avvocato si ritroverà quindi munito di un Registro Cronologico vidimato.
- Il Registro normalmente si acquista nelle cartolerie specializzate ma può anche essere realizzato con moduli continui per computer
- Una volta restituito dall’Ordine il Registro presenterà la vidimazione da parte del Presidente dell’Ordine o di un Consigliere all’uopo delegato e la numerazione in tutti i fogli in esso presenti.
- Nel registro vanno annotate giornalmente tutte le notifiche che vengono eseguite dall’avvocato.
- A seconda della modalità di notifica scelta si dovranno compilare parti diverse del Registro.

Cos’è il Registro Cronologico

- Un esempio di Registro Cronologico

Quali atti possono essere notificati
-Atti in materia civile, amministrativa
e stragiudiziale
Quali atti non possono essere notificati
- Pignoramento immobiliare
- Pignoramento presso terzi
- Avviso di sloggio

Come effettuare la notifica a mezzo posta

- Per l’avvocato che notifica personalmente per mezzo del servizio postale non esistono i limiti di competenza territoriale, cui è soggetto invece l’Ufficiale Giudiziario
- Per effettuare detta notifica ci si dovrà preventivamente munire di apposite buste di color verde conformi al modello stabilito dall’Amministrazione Postale per la notifica degli atti giudiziari



- Ci si dovrà poi munire dell’apposito avviso di ricevimento:


- e del relativo tagliando di accettazione:


Relata di notifica
a questo punto si procederà alla stesura della relata di notifica, che sarà chiaramente diversa rispetto a quella comunemente predisposta per la notifica da parte degli UU.GG. un esempio è quello che potete vedere:
Io sottoscritto avvocato _________ in virtù dell’autorizzazione del Consiglio dell’Ordine degli avvocati di ____________ in data 18 dicembre 2007 rilasciata il 31 dicembre 2007, previa iscrizione al nr. 10 del mio registro cronologico,
HO NOTIFICATO
per conto della società Gamma S.r.l., il suesteso atto di citazione a Alfa S.p.A., in persona del legale rappresentante pro-tempore, con sede legale a ___________, via Roma n.1, ivi trasmettendone copia per mezzo del servizio postale con racc. a.r. nr. _________ spedita
dall’Ufficio Postale di _________ in data corrispondente a quella del timbro postale.
Avv. ___________

- A questo punto si compilerà la busta con i dati del destinatario, l’indicazione dell’ufficio giudiziario, il numero progressivo del registro cronologico, il numero della raccomandata, il nome e cognome dell’avvocato e la sua firma.


Si procede quindi con la compilazione del tagliando di accettazione



e con la compilazione dell’avviso di ricevimento


A questo punto l’avvocato personalmente si recherà presso l’ufficio postale indicato nell’avviso di ricevimento con l’originale e la copia dell’atto da notificare, farà apporre il timbro postale in calce alla relata, sia sull’originale che sulla copia, e farà inserire la copia dell’atto nella busta predisposta.
È prevista anche la possibilità di far effettuare questa attività ad un addetto dello studio purché munito di delega dell’avvocato.
Il risultato finale sarà il seguente:


N.B. Si potrà depositare l’atto in cancelleria senza dover attendere il ritorno dell’avviso di ricevimento e senza dover predisporre la c.d. velina
per completare la notificazione l’avvocato dovrà quindi annotarne gli estremi sul proprio Registro Cronologico
- Compiuta anche quest’ultima attività la notifica può ritenersi perfezionata.
- Ci si ricorderà infine di apporre una o più marche da bollo sull’originale dell’atto notificato per i cosiddetti diritti di notifica


- Casi particolari:
- Per gli atti di impugnazione e per l’atto di citazione in opposizione a decreto ingiuntivo l’avvocato dovrà altresì dare avviso alla Cancelleria dell’avvenuta notifica.
- La legge di conversione del «decreto milleproroghe», Legge 31/08, ha introdotto ulteriori adempimenti in merito alla notifica di atti giudiziari a mezzo posta, applicabili anche alla notifica in proprio dell’avvocato. In particolare qualora l’agente postale consegni il plico a soggetto diverso dal destinatario dell’atto, l’avvocato, al pari dell’ufficiale giudiziario, avrà l’obbligo di notiziare il destinatario dell’avvenuta notificazione dell’atto a persona diversa mediante l’invio di una raccomandata al soggetto destinatario.


Comunicazione in cancelleria:
____________, 19 dicembre 2012
Spett.le
Tribunale Civile di ____________
Cancelleria decreti ingiuntivi
A mani
Pagine: 04
Oggetto:
comunicazione di avvenuta notifica di opposizione a
decreto ingiuntivo
R.G. xxxxx/12
Decreto n. xxxxx/12
Rep. xxxxxx/12
Gamma S.r.l./Alfa S.r.l.
Con riferimento al procedimento in oggetto, il sottoscritto avv. ___________, quale procuratore e difensore di Gamma Srl, giusta delega in calce all’atto di citazione in opposizione a decreto ingiuntivo, comunica a codesto spettabile ufficio l’avvenuta notifica dell’atto di citazione in opposizione a decreto ingiuntivo effettuata in data 19.12.12, entro il termine di legge, e che si provvederà alla successiva iscrizione a ruolo entro i dieci giorni dalla data della notifica.
Si allega copia della prima pagina del suddetto atto, della relata di notifica e della ricevuta di avvenuta presentazione del plico per la notifica a mezzo servizio postale in data 19.12.12.
Con osservanza
avv. ___________
Allegati:
- c.s.d.


nel caso in cui il cancelliere debba prendere nota dell’avvenuta notifica dell’impugnazione o dell’opposizione a decreto ingiuntivo l’avvocato provvederà anche a compilare l’ultima sezione del Registro

Come effettuare la notifica diretta
- Si può effettuare la notifica diretta solo in presenza di determinate condizioni:
- Il destinatario della notifica deve essere un altro avvocato che abbia la qualità di domiciliatario di una parte
- Il destinatario sia iscritto nello stesso Albo del difensore notificante
Si porta quindi originale e copia dell’atto da notificare presso il proprio Ordine e si fa vidimare e datare l’atto.

- Una volta vidimato l’atto ci si potrà recare presso lo studio del collega (personalmente) e consegnare l’atto direttamente al collega domiciliatario o ad una persona addetta o comunque al servizio del destinatario. Non è ammissibile la consegna a soggetti diversi (portiere dello stabile ecc.)
- Al momento della ricezione si farà firmare dal collega sia l’originale che la copia dell’atto notificato, nonché il registro cronologico (che si dovrà quindi portare con sé) .
- Se la persona che riceve l’atto non è il collega la stessa dovrà specificare le proprie generalità e qualità.

Un esempio di relata a mani:
Relata di notifica
Io sottoscritto avvocato _____________ in virtù dell’autorizzazione del Consiglio dell’Ordine degli avvocati di ____________ in data 18 dicembre 2007 rilasciata il 31 dicembre 2007, previa iscrizione al nr. 10 del mio registro cronologico,
HO NOTIFICATO
per conto della società Gamma S.r.l., il suesteso atto di citazione in opposizione a decreto ingiuntivo ad Alfa S.p.A., in persona del legale rappresentante pro-tempore, presso la persona e lo studio del procuratore domiciliatario a ____________, avvocato Carlo Rossi, in Borgo Ronchini n.3, ed ivi a mani dello stesso (oppure “ed ivi non avendolo rinvenuto personalmente a mani di Tizia, nata a ____________ il __/__/_____, in qualità di addetta allo studio o al servizio/ impiegata”,)
Avv. _____________
Firma destinatario:
Avv. Carlo Rossi
Contestualmente alla consegna dell’atto si procederà quindi alla compilazione del Registro con tutti i dati sotto riportati e si chiederà al Collega di sottoscriverlo nell’apposita casella.

Autore:
Associazione Italiana Giovani Avvocati Coordinamento Emilia Romagna
© Avv. Luigi Martin 2012

Pages